Navigation

Collana ch: il gusto della diversità culturale

Collana ch nelle scuole: incontri di autori e traduttori con i ragazzi delle scuole superiori swissinfo.ch

Scopo della Collana, e della Fondazione ch, è promuovere lo scambio culturale tra le varie regioni linguistiche della Svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2003 - 09:55

Oltre alle traduzioni letterarie organizza manifestazioni come mostre, conferenze e quest'anno anche un concorso a premi per i liceali romandi.

Traduzioni

Da 4 a 8 nuove traduzioni di scrittori elvetici contemporanei vengono pubblicate ogni anno grazie alla Collana ch, che si incarica di proporre agli editori la pubblicazione di opere letterarie delle quattro regioni linguistiche svizzere degne di essere tradotte.

Un compito che riesce a svolgere grazie al sostegno finanziario dei Cantoni, di Pro-Helvetia, della Fondazione Oertli e della Fondazione Ex-libris.

Ad essere tradotte sono soprattutto opere letterarie, ma non mancano i saggi sull'attualità socio-politica in Svizzera. La Collana, creata nel 1974, aiuta in particolare gli editori che cercano di far conoscere le traduzioni delle opere svizzere anche al di là delle frontiere nazionali.

Crociere letterarie e premi

Al suo attivo la Collana ch ha più di 170 titoli: dal 1993, oltre a curare la pubblicazione di testi, si incarica di stimolare incontri e scambi letterari.

Tra queste manifestazioni volte ad incoraggiare lo scambio culturale fra le varie comunità linguistiche elvetiche vi è ad esempio "Un battello per tra-durre". Una crociera letteraria, solitamente di una giornata, che si svolge ogni volta in una regione linguistica diversa, sempre sulle rive di un lago o di un fiume ed è rivolta tanto agli specialisti quanto ad un pubblico più ampio di amanti della letteratura.

Sul Battello si svolgono dibattiti, letture, tavole rotonde in presenza di autori e traduttori. Altra iniziativa della Collana ch un premio di 10 mila franchi, assegnato ad una traduttrice o traduttore di un'opera letteraria elvetica.

Collana ch nelle scuole

Nel 1992, in collaborazione con Ex Libris, fu lanciato per la prima volta il progetto sperimentale "Collana ch nelle scuole". Gli autori insieme ai loro traduttori incontrano gli allievi delle scuole secondarie superiori per una lettura e commento di un'opera, che gli allievi hanno preparato in classe con gli insegnanti di lingue.

L'iniziativa è stata rilanciata nel 2000, grazie alla collaborazione con la Federazione delle cooperative Migros, che assicura al progetto 20 mila franchi l'anno.

Un confronto diretto con gli allievi che hanno l'occasione di incontrare di persona l'autore e il traduttore. Un modo per superare la lettura passiva di un testo e di capire quali sono le difficoltà cui va incontro la traduzione letteraria, che è il trasporto non solo di parole, ma di un mondo, di una cultura, di una mentalità in un altro universo, in cui non sempre i codici e le abitudini coincidono.

Nell'anno scolastico 2002/2003 una decina di "coppie" di scrittori/traduttori ha incontrato gli studenti in circa quindici licei in tutta la Svizzera.

Stimolare il gusto per gli altri

Gli studenti liceali del Canton Vaud, in collaborazione con il Centro di traduzione letteraria dell'Università di Losanna, si sono loro stessi misurati quest'anno con la traduzione letteraria, partecipando ad un concorso che grazie alla sponsorizzazione della banca UBS era anche dotato di un premio.

Ai due primi classificati (traduzione dall'italiano e dal tedesco) andavano 300 franchi; ai due secondi premi 200 franchi. Gli autori tradotti sono: Anna Felder, Bruno Steiger e Michael Stauffer.

Per far meglio conoscere la propria attività la Collana ch ha organizzato quest'anno una mostra itinerante di foto e di libri nella Svizzera romanda, intitolata "Le goût des autres", "Il gusto degli altri".

La mostra ha fatto tappa alla Biblioteca cantonale universitaria di Losanna (7 febbraio - 5 aprile), per proseguire alla Biblioteca cantonale universitaria di Friburgo (10 aprile - 5 maggio), alla Biblioteca de la Cité a Ginevra (19 maggio - 27 giugno), per terminare a Sion, alla Médiathèque e bibliothèque du Valais (2 luglio - 29 agosto).

swissinfo, Raffaella Rossello

In breve

La Collana ch è un progetto per l'incoraggiamento alla traduzione letteraria e lo scambio culturale tra le varie regioni linguistiche svizzere.

Con più di 170 titoli di traduzioni in catalogo offre un quadro della diversità linguistica e culturale della letteratura Svizzera.

End of insertion

Fatti e cifre

Partner della Collana ch:
Cantoni
Fondazione Pro-Helvetia
Fondation Oertli
Federazione delle cooperative Migros

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?