Navigation

Cinema: dopo il calo, si attende la ripresa

A partire dal 2006, i cinema elvetici continuano a registrare una diminuzione di spettatori: ciononostante, Pro Cinema – la principale associazione del settore – prevede un miglioramento.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2008 - 12:01

«La tendenza degli ultimi due mesi lascia ben sperare», ha affermato martedì il responsabile di Pro Cinema René Gerber: i dati concernenti le affluenze in luglio e agosto sono migliori rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente.

Tali risultati, ha aggiunto, consentono di relativizzare il bilancio negativo del primo semestre 2008.

René Gerber è inoltre fiducioso poiché ritiene che il pubblico apprezzerà alcune pellicole come «Dark Night» – che da giovedì scorso ha già registrato 60'000 ingressi nella Svizzera tedesca –, «Wall-E» e l'ultimo episodio delle avventure di James Bond, che sarà proposto in Svizzera a partire dal mese di novembre.

Il responsabile di Pro Cinema ripone molte aspettative anche nel film elvetico «Das Geheimnis von Murk» (Il segreto di Murk), della regista argoviese Sabine Boss, insignito del premio del pubblico alle Giornate cinematografiche di Soletta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?