Navigation

Keystone / Eddy Risch

In Svizzera, una moltitudine di assicurazioni consente di coprire ogni tipo di rischio. Alcune sono obbligatorie e possono incidere parecchio sul budget.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2022 - 08:45

I nuclei familiari svizzeri spendono circa il 10% delle loro entrate in premi assicurativi. Alcune polizze sono obbligatorie, altre fortemente raccomandate in alcune circostanze.

Cassa malati

La legge prevede che ogni individuo residente in Svizzera debba stipulare un'assicurazione sanitaria di base. Essa copre l'essenziale: visite dal medico per problemi di salute, parto, costi di cura delle malattie gravi. Rimborsa la maggior parte dei farmaci dispensati su ricetta medica.

Chi si trasferisce in Svizzera deve assicurarsi entro tre mesi dall'arrivo. Può scegliere tra numerose casse malati private. L'ammontare dei premi e i modelli assicurativi possono variare, ma non l'accesso alle cure: le prestazioni coperte dalla polizza di base sono le stesse per legge.

I premi mensili non dipendono in alcun modo dal reddito o dai mezzi finanziari del nucleo familiare. Se il costo dell'assicurazione malattia si rivela troppo elevato, è possibile chiedere un aiuto al Cantone di domicilio (sussidi di cassa malati).

L'assicurazione di base, in realtà, non rimborsa integralmente la spesa per la salute: l'assicurata/o deve pagare di tasca propria una certa somma annuale (franchigia) e il 10% delle spese successive (partecipazione ai costi). La franchigia ordinaria è di 300 franchi, ma chi è in buona salute può optare per importi più alti (franchigie opzionali) e pagare in cambio premi mensili più bassi. Un altro modo per ottenere uno sconto sui premi è accettare delle condizioni, come ad esempio l'obbligo di consultare il call center della compagnia assicurativa prima di rivolgersi a un medico o quello di acquistare le medicine solo in certe farmacie.

I premi di cassa malati variano, oltre che da un assicuratore all'altro, da un Cantone all'altro. Aumentano quasi ogni anno. In autunno vengono pubblicati quelli per l'anno successivo: le/gli assicurate/i hanno così modo di confrontarli e, se conviene, cambiare cassa (per le prestazioni di base, gli assicuratori sono obbligati ad accettare nuove/i assicurate/i senza effettuare alcun accertamento relativo alla salute).

Le casse malati offrono anche numerose assicurazioni complementari facoltative, che coprono ad esempio le spese per il dentista, per i problemi alla vista o per gli imprevisti nel corso di viaggi all'estero.

Assicurazione infortuni

Le lavoratrici e i lavoratori dipendenti sono assicurati dai loro datori di lavoro contro gli infortuni e le malattie professionali. Se lavorano per almeno 8 ore la settimana dallo stesso datore, sono assicurate/i anche contro gli infortuni non professionali. È così anche per stagiaires, apprendiste/i, disoccupate/i, persone che lavorano a domicilio e collaboratori domestici.

Casalinghe e casalinghi, bambine e bambine, giovani agli studi o persone al beneficio della pensione devono assicurarsi contro gli infortuni presso la loro cassa malati. Lavoratrici e lavoratori indipendenti non ne hanno invece l'obbligo.

Responsabilità civile

I detentori di automobili, motociclette e biciclette elettriche veloci (45 km/h) devono stipulare un'assicurazione di responsabilità civile (RC) specifica per i veicoli a motore, che copre i costi dei danni causati a terzi. Possono facoltativamente estendere la polizza ai danni causati al proprio mezzo (assicurazione casco). Una copertura completa ("casco totale") è necessaria per acquistare un veicolo in leasing.

L'assicurazione di responsabilità civile privata copre ogni sorta di danno causato a terzi ed è in linea di massima facoltativa. Può però essere utile per affittare un immobile (la maggior parte dei locatori la esige) ed è obbligatoria per i detentori di cani nella maggioranza dei Cantoni.

I premi variano notevolmente a seconda dell'importo assicurato, della franchigia e dei rischi assicurati. È possibile includere nella polizza RC privata delle coperture complementari, come quelle dei danni causati alla guida di veicoli di terzi o nel corso di attività particolari, come la caccia e l'aeromodellismo.

Economia domestica

L'assicurazione economia domestica (mobilia) contempla i danni ai beni personali che si trovano in un'abitazione, come l'arredo, gli elettrodomestici e i capi d'abbigliamento. Interviene in particolare in caso di furto, incendio o danni dell'acqua; in generale, quando c'è l'intervento di forze esterne.

Tale assicurazione è facoltativa, tranne in alcuni Cantoni nei quali vige l'obbligo di essere assicurate/i contro l'incendio e i danni da eventi naturali. La polizza di economia domestica può essere completata con alcune opzioni, allo scopo di coprire pure i danni causati dai membri del nucleo familiare o i furti all'esterno dell'abitazione.

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?