Navigation

Ascom: l'utile netto aumenta del 53,8 per cento

Ascom

Ascom, gruppo bernese di telecomunicazioni, ha realizzato nel primo semestre un fatturato di 1,5 miliardi di franchi, in rialzo del 9,4 per cento rispetto alla prima metà del 1999. Anche l'utile netto è in forte progressione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 settembre 2000 - 12:00

L'utile operativo è invece sceso del 13,2 per cento a 46 milioni di franchi. Le previsioni per tutto l'anno sono comunque migliori. Il calo dell'utile operativo è da attribuire a diverse cessioni ed acquisizioni nonché all'aumento dei costi di sviluppo di nuovi prodotti e di marketing, hanno annunciato lunedì i responsabili di Ascom. Senza tener conto di questi fattori, l'utile operativo è in rialzo del 4,5 per cento, malgrado i risultati deludenti del comparto di Service Automation.

L'utile operativo di questa divisione è infatti precipitato a cinque milioni di franchi (20 milioni nella prima metà del 1999). agli dell'organico esclusi.Controlli di efficienza sono in corso in questo comparto, afferma Gaby Banchofner, portavoce della società, che esclude peraltro tagli dell'organico, almeno nell'immediato.

L'utile netto del gruppo è balzato a 60 milioni di franchi, in aumento del 53,8 per cento rispetto ai primi sei mesi del 1999. Ma questo forte incremento - sottolinea Ascom - è dovuto esclusivamente ad introiti straordinari. Il ricavo finanziario netto è infatti ammontato nel primo semestre a 24 milioni di franchi (a fronte di una perdita di milioni nella prima metà del 1999).

Le nuove ordinazioni sono salite del 4,7 per cento a 1,53 miliardi di franchi mentre il cash-flow è aumentato del 7,4 per cento a 101 milioni.

Per l'intero esercizio, la direzione di Ascom prevede un'ulteriore progressione del fatturato e dell'utile netto. Per quanto riguarda l'utile operativo il gruppo non vuole fare pronostici. Secondo Ascom, rimangono molte incognite soprattutto per via della penuria persistente delle forniture di materiale, dell'evoluzione incerta della divisione di Service Automation e degli investimenti in nuovi progetti.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?