Navigation

Alpiq vende attività industriali per 850 milioni a Bouygues

Il logo della società Keystone/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2018 - 08:09
(Keystone-ATS)

Alpiq annuncia la vendita delle sue attività industriali, che comprendono InTec e il gruppo tedesco Kraftanlagen, alla società francese Bouygues Construction per 850 milioni di franchi.

La transazione dovrebbe essere portata a buon fine nel secondo semestre 2018, se otterrà il via libera dalle autorità di vigilanza sulla concorrenza svizzera ed europea.

"Tenuto conto della situazione difficile della produzione svizzera sul mercato libero, Alpiq non ha attualmente i mezzi finanziari per proseguire lo sviluppo delle attività di servizio e di ingegneria", indica una nota aziendale diramata stamane.

Con questa vendita, Alpiq "genera un plusvalore per il gruppo e rafforza così la sua attività principale", prosegue il comunicato.

Perdita di 84 milioni nel 2017

Alpiq ha registrato una perdita netta di 84 milioni di franchi nel 2017, contro un utile di 294 milioni nel 2016. Il fatturato netto del gruppo energetico ha raggiunto i 7,16 miliardi, contro i 6,078 dell'anno prima.

L'utile operativo lordo Ebitda ammonta a 278 milioni. Senza effetti eccezionali è di 301 milioni, in calo del 23,8% rispetto al 2016. In una nota diramata oggi, Alpiq cita gli effetti negativi dei cambi, le disattivazioni impreviste della centrale nucleare di Leibstadt e la debolezza dei prezzi all'ingrosso.

Per l'anno in corso, il gruppo si aspetta un utile operativo inferiore a quello del 2017. Ciò è dovuto - spiega - "alla debolezza persistente dei prezzi all'ingrosso, che mette la produzione di elettricità svizzera sotto pressione". Alpiq prevede un miglioramento della situazione a lungo termine.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?