Navigation

Ennio Leanza/Keystone

Trovare un'abitazione in Svizzera, a seconda del luogo, può rivelarsi complicato. Una buona conoscenza di come funziona il mercato immobiliare costituisce un vantaggio.

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2022 - 08:15

La maggior parte delle/dei residenti in Svizzera (60%) vive in affitto, ma il tasso di proprietarie/i è in costante aumento dagli anni 1970.

Oltre metà degli alloggi conta 3 o 4 stanze. Il canone d'affitto mensile medio era di 1'362 franchi nel 2019. I cantoni di Zugo, Zurigo e Svitto offrono gli appartamenti più cari, mentre quelli a buon mercato si trovano nel Giura, nel canton Neuchâtel e in Vallese. Gli affitti sono grossomodo del 10% più elevati nelle grandi città.

Trovare un appartamento

Il modo più semplice è far scorrere gli annunci degli alloggi liberi sui siti Internet specializzati o su quelli delle agenzie immobiliari della regione. In genere, l'inserzione include un numero di telefono o il nome di una persona di contatto con la quale prendere appuntamento per visitare l'abitazione.

La tappa successiva è l'invio di una candidatura all'agenzia immobiliare o direttamente ai proprietari. Va generalmente inoltrata la copia di un documento di identità, di un contratto di lavoro che indichi il salario (o del conteggio stipendio degli ultimi tre mesi), del permesso di soggiorno (per chi è straniero), della polizza assicurativa di responsabilità civile e di un estratto immacolato dell'Ufficio esecuzione e fallimenti.

Contratto di locazione

Una volta scelto l'inquilino, la società fiduciaria che amministra l'immobile o il proprietario firmano con il locatario un contratto di locazione. Vi figurano le generalità delle parti, i beni inclusi nella locazione (come cantina e autorimessa), la durata del contratto, il canone di affitto, le spese accessorie a carico dell'inquilino (quali riscaldamento, acqua ed elettricità) e l'importo del deposito di garanzia.

La garanzia, richiesta dalla gran maggioranza delle agenzie e delle/dei proprietarie/i, può equivalere anche a tre mesi di pigione e funge da cauzione qualora si causino danni che oltrepassino la normale usura del bene locato. Il denaro non viene versato direttamente all'amministrazione o al proprietario, ma depositato su un conto garanzia affitto aperto in una banca svizzera. Può essere recuperato alla fine della locazione.

Disdetta

La locazione può essere a tempo determinato o indeterminato. In genere si applica la seconda soluzione, e le parti possono disdirlo rispettando il termine e le scadenze precisate nel contratto.

Normalmente, i locatari devono inoltrare la disdetta per posta raccomandata tre mesi prima della scadenza semestrale o annuale o della partenza prevista. Se non sono in grado di rispettare i termini, devono presentare al locatore dei subentranti che siano solvibili e pronti a rilevare il contratto alle stesse condizioni.

Il locatario è naturalmente tenuto a trattare con cura l'alloggio e restituirlo com'era al momento della firma del contratto.

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?