Navigation

«Caso Blackwater»: inchiesta conclusa

L'inchiesta preliminare della giustizia militare nei confronti di un cittadino svizzero, impiegato in Iraq per diversi mesi in seno alla società di sicurezza americana Blackwater, è conclusa.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2008 minuti

Il giudice istruttore ha trasmesso gli atti all'uditore (istanza d'accusa suprema per le questioni militari) del Tribunale militare 6, con sede a San Gallo: lo ha affermato sabato ai microfoni della radio DRS la portavoce della giustizia militare Silvia Schenker.

Il tribunale militare dovrà ora decidere se promuovere l'accusa di servizio in un esercito straniero. La vicenda costituisce un precedente per le autorità penali militari, che dovranno chiarire - per la prima volta - se lavorare presso un'azienda di sicurezza privata in una zona di guerra può essere considerato alla stregua di un servizio militare a beneficio di uno Stato estero.

Il diritto penale militare vieta infatti a ogni cittadino svizzero di arruolarsi in un esercito straniero senza il permesso del governo.

Articoli menzionati

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?