Navigation

"A Scuola di Mobilità"

Il Progetto cantonale VEL2 entra nelle scuole con un programma didattico swissinfo.ch

Partirà con l’anno scolastico 2005/2006 un nuovo programma didattico dedicato alle classi di IV media del Canton Ticino.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2005 - 18:33

Ideato del Progetto cantonale VEL2 e realizzato con il Dipartimento dell’educazione, si sviluppa su tre momenti principali.

Si comincia con una fase preparatoria, che si svolge in classe nelle due settimane precedenti l’avvio del programma. Attraverso un questionario si sonda il grado di sensibilità degli allievi sul tema della mobilità.

Si tratta, sostanzialmente, di scattare un fotogramma della propria mobilità sotto forma di diario settimanale. In un secondo tempo vengono raccolti dei dati, attraverso interviste, sulle abitudini degli adulti, sul rapporto con la mobilità e l’utilizzo dei mezzi di trasporto.

Dopo un’attenta valutazione dei dati con i docenti, si passa ad una seconda fase. Prevista, in particolare, una giornata di sensibilizzazione in due parti, con le attività ideate e realizzate dal team del progetto.

La prima parte è dedicata ad un gioco da tavolo sulla mobilità urbana, dove la scelta della modalità di trasporto e dei percorsi da seguire svolgono un ruolo importante. Segue un’attività in palestra sul trasporto merci e il consumo energetico e si conclude con una sintesi di valutazione.

C’è poi il momento dell’approfondimento, da svolgere nelle settimane successive. Sarà l’occasione per verificare come è cambiata la sensibilità dei ragazzi, come sono stati recepiti i concetti esposti. Alla fine verrà rivisto il questionario iniziale per individuare quali misure si possono intraprendere per migliorare il proprio impatto sulla mobilità.

swissinfo

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?